Pesaro,  27 marzo 2020

                                                                                            CIRCOLARE n. 15/2020

OGGETTO: INDENNITÀ INPS C.D. “DECRETO CURA ITALIA”:

SEMPLIFICATO L’ACCESSO AI SERVIZI WEB.

  

Riferimenti normativi

 Artt.

  •  da 27 a 30 e 38, DL n. 18/2020
  • Messaggio INPS 26.3.2020, n. 1381

 In sintesi

 Recentemente l’INPS ha comunicato l’attivazione di una “semplificazione” per l’accesso ai propri servizi telematici al fine di compilare / inviare le domande per le indennità / bonus previsti dal c.d. “Decreto Cura Italia”.

 La semplificazione riguarda la possibilità di accedere ai predetti servizi utilizzando (solo) la prima parte del PIN (prime 8 cifre) ricevuto dall’Istituto.

 Lo stesso Istituto ha altresì comunicato l’attivazione (a breve) di una nuova procedura di emissione del PIN dispositivo con il riconoscimento a distanza.

Nell’ambito del DL n. 18/2020, c.d. “Decreto Cura Italia”, è prevista una serie di indennità / bonus erogate dall’INPS. In particolare, le indennità (pari a € 600) riguardano:

  • professionisti / co.co.co. iscritti alla Gestione separata (art. 27);
  • artigiani, commercianti, coltivatori diretti, coloni, mezzadri iscritti alle rispettive Gestioni previdenziali (art. 28);
  • lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali (art. 29);
  • lavoratori del settore agricolo (art. 30);
  • lavoratori dello spettacolo (art. 38).

I bonus riguardano i servizi di baby-sitting e sono regolati dagli artt. 23 e 25.

Con il Messaggio 20.3.2020, n. 1288 l’INPS ha chiarito che la domanda per l’accesso ai predetti benefici:

  • dovrà essere presentata in via telematica utilizzando i canali disponibili sul proprio sito Internet;
  • sarà disponibile entro la fine del mese di marzo.

Recentemente, con il Messaggio 26.3.2020, n. 1381 lo stesso Istituto ha comunicato l’attivazione di una “semplificazione” per l’accesso ai propri servizi telematici al fine di compilare / inviare le domande in esame, nonché per l’emissione del PIN dispositivo, di seguito esaminate.

MODALITÀ SEMPLIFICATA COMPILAZIONE E INVIO DOMANDE INDENNITÀ / BONUS

 Per accedere ai propri servizi online l’INPS rammenta innanzitutto che il soggetto interessato deve  essere in possesso di una delle seguenti tipologie di credenziali:

O PIN dispositivo rilasciato dall’Istituto (per alcune attività semplici di consultazione/ gestione è sufficiente un PIN ordinario);

O SPID di livello 2 / superiore;

O Carta di Identità Elettronica 3.0 (CIE);

O Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

NB

Le predette credenziali possono essere utilizzate anche per l’invio delle domande relative alle  indennità / bonus collegate all’emergenza “coronavirus”.

MODALITÀ DI COMPILAZIONE / INVIO SEMPLIFICATA

 La modalità semplificata di accesso ai servizi online disponibili sul sito Internet dell’INPS consiste  nella possibilità di utilizzare la sola prima parte del PIN (prime 8 cifre), ricevuto tramite SMS /email, successivamente alla richiesta inoltrata attraverso il portale dell’Istituto

o il Contact Center (numero verde 803 164 gratuito da rete fissa, oppure 06164164 a pagamento da rete mobile).

NB

Per i bonus baby-sitting, qualora la domanda sia stata inviata con il PIN semplificato, il soggetto interessato dovrà disporre anche della seconda parte del PIN per poter effettuare la registrazione sulla piattaforma Libretto di Famiglia e l’appropriazione telematica del bonus, così come specificato dall’INPS nella Circolare 24.3.2020, n. 44.

 EMISSIONE DEL PIN DISPOSITIVO MEDIANTE RICONOSCIMENTO A DISTANZA

 Nel Messaggio n. 1381 in esame, l’INPS annuncia l’attivazione (a breve) di una nuova procedura per l’emissione del PIN mediante riconoscimento a distanza che consentirà al soggetto interessato di ottenere un nuovo PIN con funzioni dispositive, attraverso un unico processo da remoto, senza dover attendere il ricevimento (tramite posta) degli ulteriori 8 caratteri.

Lo “Studio Giampaoli & Partners Consulting” rimane a Vostra completa disposizione per ogni ulteriore chiarimento.